5 buoni motivi per essere espositore a Le Forme del Gusto

FDG 2017: la 7^ Edizione si terrà Sabato 23 e Domenica 24 Settembre
17 luglio 2017
Scopri il gusto della natura con le FDG: emozioni in crociera sull’Adda e in visita alla Cattedrale Vegetale
8 agosto 2017

Le Forme del Gusto 2017 si svolgeranno nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 maggio presso Piazza della Vittoria e altre location del centro di Lodi. L’iniziativa ha riscosso, fin dalla prima edizione, un notevole successo di pubblico e la generale soddisfazione delle imprese espositrici sia in termini di visibilità sia in termini di ritorno economico. Un risultato frutto di molte scelte, ma riassumibili in 5 aspetti:

  1. La scelta di collocare l’iniziativa nel centro di Lodi per integrare la proposta con il tessuto economico cittadino. Una decisione in grado di assicurare la valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e naturalistico di Lodi e di conseguenza anche il valore della proposta delle Forme del Gusto: un’offerta che intercetti non solo gli appassionati di enogastronomia ma anche chi vuole scoprire il bello di una città d’arte;
  2. Un format che rende l’iniziativa interessante per tutti i gusti: mostre-mercato di prodotti agroalimentari di qualità, laboratori del gusto per scoprire i sapori del Lodigiano, momenti didattici per avvicinare i bambini ai temi dell’alimentazione, seminari di approfondimento con esperti e personalità del settore alimentare, visite guidate alla città e alle strutture di eccellenza per valorizzare il patrimonio naturalistico, storico-artistico e culturale lodigiano;
  3. La qualità generale della manifestazione: in primis quella delle imprese coinvolte (più di 130 lo scorso anno, tra partecipazioni individuali e adesioni in forma aggregata) e poi dei prodotti offerti in vendita e in degustazione, dei numerosi eventi organizzati e dei testimonial ospitati. Tra i molti personaggi che hanno legato il proprio volto a “Le Forme del Gusto” delle passate edizioni, citiamo Edoardo Raspelli, Marco Gatti, Benedetta Parodi, Paolo Massobrio, Matteo Scibilia, Max Viggiani, Ellen Hidding, Allan Bay, Davide Oldani, Davide Paolini, Antonino Cannavacciuolo, Tessa Gelisio e Camilla Baresani, Iginio Massari;
  4. La scelta, fin dalla prima edizione, di investire larga parte del budget della manifestazione in comunicazione. Lo scopo perseguito con la citata scelta era quello di allargare il bacino dei potenziali visitatori della manifestazione oltre i confini provinciali sia per garantire agli espositori un’adeguata domanda di prodotti sia per avere la possibilità di raccontare il territorio lodigiano a chi non lo vive, agendo in questo modo in chiave di marketing territoriale. Un risultato conseguito grazie ad un articolato piano di comunicazione che ha consentito, attraverso l’utilizzo di una pluralità di strumenti (tradizionali e innovativi), di informare dell’evento i territori limitrofi e in particolar modo la città di Milano.
  5. Aver pensato a “Le Forme del Gusto” come a un progetto aperto che si trasformasse in una manifestazione dell’intero sistema economico, associativo e istituzionale del Lodigiano (27 le realtà coinvolte a vario titolo nell’edizione dello scorso anno).

Se vuoi partecipare con la tua impresa a Le Forme del Gusto 2017 o per avere maggiori informazioni sulla manifestazione, contatta Alberto Mamoli di Confartigianato Imprese provincia di Lodi allo 0371 439197 o via e-mail all’indirizzo a.mamoli@confartigianato.lodi.it